extinctionA ben guardare questo Extintion, piccola pellicola di produzione iberica, è film di emozioni e sostanza, piuttosto che di tensione e facile effetto. Questo ad un primo impatto può spiazzare l’appassionato alla ricerca di sapori forti, ma sicuramente fa un gran bene al film e ai suoi pochi e solidi personaggi. Dimenticate gli zombie che tanto furoreggiano al cinema e in tv, qui siamo da tutt’altra parte: Extintion racconta la solitudine, l’abbandono, il sacrificio e la scelta, rifuggendo quasi sempre il rutilante susseguirsi degli eventi, in favore di una lenta discesa nell’alienazione. Ricordando pesantemente, ed è un’ottima notizia, il Io sono leggenda di Matheson, Extintion lavora benissimo fino ad un passo dal finale, per cedere poi ad un telefonato assedio, che non dispiace, ma riporta la pellicola nei più consueti territori del già visto.

Peccato che il film non si fermi qualche manciata di minuti prima, nel momento in cui un padre punta la pistola alla testa della figlia… quello sì, che sarebbe stato un gran finale!

Annunci