Vizio-di-Forma-Poster-Italia-01Paul Thomas Anderson ha ormai l’impostazione del classico. Basta aver seguito la sua parabola al cinema fin da quel colpo di fulmine chiamato Boogie Nights, seguito dal poetico Magnolia, dal maestoso Il Petroliere, passando per il granitico The Master, per finire con questo apparentemente più leggero Vizio di Forma. Anderson fa della classicità la sua matrice espressiva e questa volta sembra proprio di trovarsi di fronte ad un film di Altman, quel Il Lungo Addio con Elliott Gould nei panni di Marlowe, che rappresentava magnificamente il tramonto di un’epoca. Vizio di Forma è film fuori dal tempo, non solo ambientato nel 1970, ma per come è girato, per la tematica che affronta e per il modo in cui lo fa, sembra proprio provenire da lì attraverso uno strano paradosso spazio temporale. Joaquin Phoenix poi è una garanzia e il suo Doc Sportello si ricava un posticino speciale nella memoria cinefila di tutti noi.

Divertente, ma non solo… Anche molto profondo.

Annunci