Natale-134Per chi non lo sapesse, l’intento e’ quello di segnalare un film al giorno fino ad arrivare alla vigilia di Natale, collezionando così un vero e proprio calendario dell’avvento. La novità rispetto agli anni passati riguarderà la scelta dei film. Ho deciso infatti di includere anche pellicole non tipicamente natalizie, ma semplicemente adatte al clima delle feste.

Buon Natale e buon viaggio a tutti noi.

.

7505_bigÈ un vero peccato che di certi film ci si ricordi solo con l’approssimarsi delle feste.

In modo non molto diverso da quanto succede per il buon Chaplin, anche La stangata è diventato negli anni un film perfetto per celebrare il Natale. Forse la responsabilità va distribuita equamente tra i due iconici ed indimenticabili protagonisti, all’apice delle loro carriere, ma più semplicemente il clima scanzonato da commedia d’altri tempi che si respira in questo film, lo rende perfetto per qualsiasi celebrazione festosa incentrata su nascita e rinascita.

Corroborato da un suadente e penetrante motivetto ragtime, capace di restare scolpito nella testa per giorni, La stangata è la classica pellicola d’attori e scrittura, dettata da tempi comici folgoranti, battute capaci da sole di fare la storia del cinema e benedetta da una tensione drammatica degna della miglior Hollywood d’annata.

Storia di redenzione e rivincita, costruita come una scatola cinese ed orchestrata con magistrale leggerezza, La Stangata resta sempre e comunque uno spettacolo per gli occhi, un film di tanti anni fa, che rivisto oggi suscita invidia ed ammirazione. Uno degli ultimi monumenti ad un modo di fare cinema, o più semplicemente di raccontare storie, che ora ci appare più lontano che mai, assorbito in un liquame di sceneggiature tutte uguali e di personaggi bidimensionali privi di alcuna crescita o sfumatura.

Discorso a parte meritano ovviamente i due benedetti protagonisti, specchio di un cinema sepolto e morto, figlio del carisma e di un tempo in cui si andava al cinema per sognare e per  vivere ed abusare di uno stato di coscienza nuovo, ammaliante e spudoratamente privo di colpe e vergogna.

.

Advertisements