Natale-134Per chi non lo sapesse, l’intento e’ quello di segnalare un film al giorno fino ad arrivare alla vigilia di Natale, collezionando così un vero e proprio calendario dell’avvento. La novità rispetto agli anni passati riguarderà la scelta dei film. Ho deciso infatti di includere anche pellicole non tipicamente natalizie, ma semplicemente adatte al clima delle feste. 

Buon Natale e buon viaggio a tutti noi.

.

locandinaNon so come la pensiate voi, ma secondo me senza un film Disney non è davvero Natale.

La Carica dei 101 non solo è un film Disney, ma è anche uno di quei classici indiscutibili che hanno forgiato l’infanzia di ognuno di noi, emozionandoci e facendoci battere il cuore all’impazzata, regalandoci forse le nostre prime impagabili, indimenticabili lacrime.

Ma tutto questo è storia…

Cosa ci sia di così straordinario in questo classico per fargli superare indenne le generazioni, restando attuale ai bambini di oggi esattamente come a quelli di ieri, resta forse un mistero e probabilmente merita una seria riflessione.

Si parla tanto, anche in queste pagine e a ragion veduta, delle meraviglie della Pixar, spesso ci si sdilinquisce di fronte alla perfezione Dreamworks e alla simpatia della Aardman, eppure basta un’occhiata distratta a questo film per restarne incantati, rapiti, follemente innamorati. BAM! Colpo di fulmine. Bisogna quindi cercare di capire quanto effettivo merito ci sia in quelle immagini o se invece non si tratti di un semplice attacco di nostalgia per il tempo che fu.

Una risposta arriva da mia figlia che alla tenera età di 5 anni e mezzo divora film a cartoni animati come fossero biscotti (tutta il suo papà!). La pargoletta ama andare al cinema e adora i film di tutti i tipi, quindi in questi anni ci siamo immersi nello spazio con Wall-e, abbiamo combattuto al fianco di Kung-fu Panda e recentemente ci siamo commossi di fronte alle gesta della piccola Merida  in Brave. Eppure, la piccola macina pellicole ogni tanto mi chiede di inserire nel dvd Peter Pan, Pinocchio, Dumbo, Gli Aristiogatti, Il libro della giungla e ovviamente La carica dei 101, anzi pensandoci bene i classici appena citati sono quelli che più spesso finiscono per girare allegramente nella pancia del nostro ormai stanchissimo lettore.

Vuoi allora vedere che questi film hanno qualcosa in più?

Forse sarà colpa dei lineamenti squadrati ed indimenticabili di Orazio e Gaspare, oppure la responsabilità è tutta sulle spalle di una delle cattive più memorabili della storia del cinema, o più semplicemente quel film (e tutti i suoi cugini) appartengono talmente in profondità a noi genitori, che probabilmente ne abbiamo geneticamente trasmesso una specie di endemica affezione ai nostri figli.

Poco importa se tra queste righe avrete trovato la vostra motivazione personale oppure no, La Carica dei 101 appartiene a noi, ai nostri figli, a chi è venuto prima di noi e chi verrà dopo di noi, ma sicuramente sempre e per sempre apparterrà al Natale, perché di certo non sarà mai Natale senza un classico Disney.

.

Annunci