Che gran brutta cosa i matrimoni noiosi.

Già di per se questa fastidiosa convenzione sociale che va a braccetto con la festa privata e viene spesso a torto definita come “il giorno più felice di tutti”, nasconde insidiosamente in se i germi del tedio.

I soliti gesti ripetuti cerimonia dopo cerimonia lasciano sfiancato anche il più entusiasta degli invitati, che dopo la solita girandola di presentazioni, antipasti, dolci, scherzi, discorsi e brindisi, inizia lentamente a serbare un rancore più che profondo nei confronti di questa gioiosa rappresentazione dell’amore.

Resta quindi un vero e proprio mistero come il cinema non possa fare a meno di celebrare, indagare e vivisezionare questa vetusta tradizione, fino a proporci dozzine di pellicole fotocopia, misteriosamente impegnate a descrivere “il giorno più bello” e tutto quello che ci ruota attorno. The wedding party non fa eccezione e purtroppo per noi, come nelle peggiori cerimonie, ripropone il solito corollario di ragazze strane, problemi irrisolti e promesse mancate.

A nulla serve il cast interessante, tra cui spicca un’imbronciata Kirsten Dunst, il ricordo con l’altrettanto debole Le amiche della sposa è fin troppo fresco. Catarsi a grappolo e momenti di imbarazzante umorismo a carrettate, per una pellicola che non riesce mai ad entrare in sintonia con le corde dello spettatore, lasciandolo nella noia e nella consapevolezza di aver già visto tutto in precedenza per decine di volte.

Peccato perché i presupposti per fare bene c’erano, ma il risultato finale assomiglia molto di più allo sposalizio di una noiosa coppia di conoscenti, che alla scoppiettante celebrazione della coppia e dell’amicizia attraverso musica trascinante e spumeggianti trovate al fulmicotone.

Per assistere ad un matrimonio noioso da cui si vorrebbe scappare a gambe levate, non è necessario  andare al cinema a vedere un film come The wedding party, basta avere un briciolo di pazienza ed aspettare che la vita, da sadica bastarda quale a volte sa essere, faccia il resto.

.

VOTO

.

Annunci