L’idea è quella di fornirvi un calendario dell’avvento, da sfruttare in queste feste. Un post al giorno per 24 giorni, pubblicato allo scoccare della mezzanotte. La selezione delle pellicole è piuttosto atipica, ma soprattutto arbitraria. Dalla commedia al dramma, passando per la tv e l’animazione, senza però scordare quei film che , anche se non strettamente a tema natalizio, hanno da sempre scandito il periodo delle feste, o più semplicemente rappresentano un nostalgico ricordo a cui attaccarsi pervicacemente.

Giunge purtroppo un pò in ritardo questo particolarissimo film finlandese, altrimenti lo avrei sicuramente inserito nel mio personale calendario cinematografico dell’avvento.

Questo scrivevo più o meno un anno fa e sono ben lieto di riparare a questa mancanza, approffittando dell’uscita italiana in dvd di questo particolarissimo oggetto cinematografico, con il titolo di Trasporto eccezionale – Un racconto di Natale.

Sì, perchè qui di Babbo Natale si parla e in una veste completamente inedita. Senza rovinarvi il film, posso tranquillamente rivelare che qui si parla di un Babbo Natale cattivo, ferino, quasi sulfureo, che non porta regali ai bambini buoni, ma sottrae alle proprie famiglie i bambini cattivi.

Non vado oltre, le sorprese sono tante e tutte ben orchestrate da un regista, Jalmari Helander, che sa costruire e mantenere la tensione. Se qua e là qualche ingenuità si può riscontrare, si tratta comunque di pecche perdonabili, la parte del leone la fanno l’ambientazione assolutamente inedita, i volti per una volta inediti dei protagonisti e la loro legnosa fisicità.

Forte di un impianto narrativo di tutto rispetto, capace di seminare sospetti e dubbi, ma anche di svelare sapientemente le proprie carte molto lentamente, Rare Exports, gioca con lo spettatore, arrivando a sviarlo e a sorprenderlo, grazie ad un paio di svolte narrative davvero inaspettate.

Tratto da un paio di corti, il primo del 2003 ed il secondo del 2005, entrambi scritti e diretti dalla stessa felice mano, il lungometraggio dimostra, se ancora ce ne fosse bisogno, da un lato la potenza della rete e dall’altro la florida e notevole mole di cinematografia sommersa e sconosciuta, che spesso fatica ad arrivare in Italia, se non facendo capolino tra gli appassionati.

Rare Exports ha il grande merito di osare, forse addirittura di esagerare, proponendo una storia bizzarra e strampalata, come forse solo un blockbuster americano potrebbe fare, risultando alla fine simpatico e travolgente, proprio perchè per una volta questa pazza idea è tutta europea e proveniente da uno dei paesi più cinematograficamente ignorati di sempre.

Merita il nostro rispetto e sicuramente una visione.

.

Rare Exports Inc (2003). Primo cortometraggio da cui è stato tratto il film diretto da Jalmari Helander. Sottotitolato in italiano.

E per finire beccatevi il coro dei Mormoni che canta Carol of the bells…

Advertisements