L’idea è quella di fornirvi un calendario dell’avvento, da sfruttare in queste feste. Un post al giorno per 24 giorni, pubblicato allo scoccare della mezzanotte. La selezione delle pellicole è piuttosto atipica, ma soprattutto arbitraria. Dalla commedia al dramma, passando per la tv e l’animazione, senza però scordare quei film che , anche se non strettamente a tema natalizio, hanno da sempre scandito il periodo delle feste, o più semplicemente rappresentano un nostalgico ricordo a cui attaccarsi pervicacemente.

Non vogliatemene, ma non sono tra coloro che si sono strappati i capelli (avercene…) guardando questo piccolo film, nulla più che divertente, eppure pur riscontrandone la fragilità episodica della messa in scena, non posso non compiacermi di certe sequenze irresistibili o più semplicemente, teneramente emozionanti.

Anche questa volta il Natale è tangenziale, ma la protagonista, l’allora lanciatissima Renée Zellweger, cozza tra le conseguenze di questa festività ben due volte, la prima nel momento del primo incontro con il bello e tenebroso Mark Darcy e la seconda nel finale, in cui finalmente, sotto la neve, conduce la propria burrascosa vita sentimentale in acque ben più quiete.

La pellicola è poca cosa, una commediola sentimentale di buona fattura, con un ottimo cast al servizio di una sceneggiatura un po’ scricchiolante, ma per coloro che cercano qualche risata scaccia pensieri e una buona infusione di fiducia in se stessi, Il diario di Bridget Jones funzionerà a meraviglia.

Diciamolo, con il Natale alle porte non c’è nulla di meglio di un bel pomeriggio passato spaparanzati sul divano di casa a guardare una commedia sentimentale. Bridget Jones da questo punto di vista è perfetto alla bisogna. L’unico consiglio che mi sento di dare è quello di sintonizzarsi con il mood sfigato della protagonista, in modo da poter provare empatia e soprattutto simpatia per le sue disavventure, altrimenti il rischio è purtroppo quello di trovarla alla lunga piuttosto irritante.

Altro da aggiungere? Ah sì, la scena della scazzottata al ritmo di It’s raining men, è assolutamente travolgente.

Può bastare? Credo che a volte basti anche meno.

.

Il video natalizio di oggi è a mio parere straordinario, si tratta di una versione di Happy Xmas (War is over) che ho scovato i rete. Il gruppo di ragazzi responsabili di questo piccolo capolavoro merita una visione e un applauso.

Advertisements