Tempo fa, mi capitò di paragonare un film ad un emporio della riviera Romagnola (Angeli e Demoni), mai avrei pensato che quelle righe tornassero a perseguitarmi, alcuni anni e molti film dopo. Il paragone mi era stato suggerito da un semplice ricordo di infanzia, tempo in cui passavo ore in questi luoghi magici, ove potevi davvero trovare di tutto, un pò come nel citato  film di Ron Howard.

A ben guardare, quelle considerazioni ormai vetuste, si adattano perfettamente a Cowboys & Aliens, zibaldone indigesto e ipercalorico, pieno zeppo come un uovo di luoghi comuni e poco buon senso. La sensazione guardando questo discutibile blockbuster è che un irresponsabile sceneggiatore abbia pensato che vista la geniale premessa, cowboys alle prese con un gruppo di alieni appunto, non ci fosse bisogno di altro (una vera sceneggiatura?),  per confezionare un film appena decente. 

Niente di più falso, infatti il risultato consegna alla storia del cinema un film che tentando di essere tutto, rischia di essere niente. Procedendo per accumulo di luoghi comuni e affastellando in una stessa pellicola, l’invasione extraterrestre, i banditi che assaltano la diligenza, gli indiani e una tonitruante resa dei conti, Cowboys & Aliens, va avanti a singhiozzo, dimenticandosi molto presto per strada la cosa più importante, l’attenzione dello spettatore.

Se Daniel Craig è granitico e poco espressivo, non gli è certo da meno un imbalsamato Harrison Ford, troppo impegnato a gigioneggiare per rendersi conto dell’assurdità di un film, che purtroppo si prende sempre troppo sul serio. La distratta ed anonima regia di Jon Favreau di certo non giova al film, relegando il regista del riusciro  Iron man, nell’oblio di coloro che adesso hanno qualcosa da farsi perdonare.

In conclusione tornando al principio, ripensando al vecchio Emporio della Riviera Romagnola, la nostalgia è tanta, per un luogo al di fuori del tempo e dello spazio, che aveva il grande pregio di non mentire mai sulla propria identità e dichiarando filn fa subito la propria vera natura. La stessa considerazione purtroppo non si può estendere a Cowboys & Aliens e ad altre dozzine di filmetti furbini, convinti che basti un’idea accattivante per pascersi della dabbenaggine di noi spettatori.

.

VOTO DI PANCIA (APPENA FINITI I TITOLI DI CODA):

– 5 –

CHE INVESTIMENTO MERITA DA PARTE VOSTRA:

Download selvaggio e pedalare.

.