Si parla di tortura, terrorismo, Allah, martirio, intolleranza, connivenza dei servizi segreti  e di New York City, in Attacco al potere (The Siege in originale) e un brivido corre lungo la schiena se si pensa che il film è datato 1998.

Poi l’esercito degli Stati Uniti entra in città ed impone la legge marziale, a questo punto il brivido lungo la schiena si è tramutato in vero e proprio terrore.

Difficile guardare e valutare questo film con sguardo vergine, senza tenere conto delle sue incredibili doti di chiaroveggenza, eppure preso per quello che voleva essere quando uscì, non solo è un buon esempio di cinema muscolare di genere, fatto con la testa, oltre che con i testicoli, ma a saper ben guardare regala un paio di spallate destabilizzanti.

Il presidente degli Stati Uniti in carica non è un ipotetico signor nessuno, ma è Bill Clinton e a lui è riservata uan stoccata piuttosto feroce da parte del generale Bruce Willis. Non solo, in una delle sequenze meglio riuscite, un’intensa Annette Bening, inizia a recitare il Padre Nostro, per poi concluderlo con la parola Inshallah (come Dio ha voluto).

Il resto è pura azione e convincente performance di un terzetto di attori in grande forma, con in testa un bravo Denzel Washington. Per fortuna l’happy end è dietro l’angolo e visto che stiamo parlando di cinema, i torti vengono raddrizzati e tutto si fa più chiaro, netto, limpido, lasciando le sfumature di grigio e gli insondabili enigmi che reggono e si intrecciano nel destino di tutto noi, ad una realtà troppo spesso matrigna ed avara di vera pace.

The Siege ad un occhio smaliziato del 2011 potrebbe non dire molto, ma agli occhi stanchi e dotati di occhiali del sottoscritto regalano uno sbiarciatina su di un mondo in cui la realtà supera il cinema e chi scrive non può fare a meno di ricordare il finale de L’inferno di cristallo in cui un carismatico Steve McQueen diceva ad uno sconfitto Paul Newman:

VOTO
Se avete da 00 a 13 anni: Non per bambini, n.c.
Se avete da 13 a 20 anni: Bello, 7
Se avete da 20 a 30 anni: Molto bello, 8
Se avete da 30 a 40 anni: Interessante, 7
Se avete da 40 anni in su: Fa riflettere, 7