Vi è mai capitato di imbattervi in un film che avreste voluto non finisse mai?

Il discorso del re è quel tipo di film, talmente ben sceneggiato, diretto e soprattutto interpretato da far nascere nello spettatore il desiderio che il tempo si dilati all’infinito, facendosi così cullare ancora un pò in quel bellissimo sogno chiamato cinema.

Merito o colpa dell’ambientazione storica e della tematica trattata, che vede qui raccontata la storia di un sovrano alla diperata ricerca di un’identità e di una voce. Contrariamente a quanto si può credere infatti, il film non racconta i tentativi di Giorgio VI di affrancarsi dalla balbuzie che lo affligge fin da piccolo, ma il coraggio e la determinazione di un uomo disposto a tutto pur di restituire a se stesso la dignità e le parole che gli sono state sottratte.

Storia di profondo coraggio e di guerra interiore, di preziosa amicizia e di impensabile uguaglianza, Il discorso del re, mette sul piatto della bilancia un nutrito esercito di emozioni, al servizio di un pubblico che forse vorrà coglierle. Se Colin Firth è sublime (quasi certo l’Oscar per lui dopo il Golden Globe) nei panni di un Giorgio VI dal temperamento impetuoso e dall’indole riservata, non gli è da meno un misuratissimo Geoffrey Rush, che regala al suo logopedista una dignità e una luce degni di attraversare i confini del tempo, imprimendosi così per sempre nei nostri cuori.

Dettagliato senza essere pedante, elegante senza apparire pretenzioso ed edificante senza sembrare didascalico, Il discorso del re è anche una lucida riflessione sul cambiamento, sull’alternarsi ormai endemico tra pubblico e privato e sul tempo che passa, inesorabilmente scandito dalle onde di una radio capace di traghettare indistintamente le voci di re e di uomini comuni verso il futuro, verso l’immortalità.

E come è dolce perdersi in questo mare di cinema, che per una volta respira a pieni polmoni, senza freni e senza paura.

VOTO
Se avete da 00 a 13 anni: Carino, 6
Se avete da 13 a 20 anni: Bello, 7
Se avete da 20 a 30 anni: Molto bello, 8
Se avete da 30 a 40 anni: Bellissimo, 8,5
Se avete da 40 anni in su: Bellissimo, 8,5

Trailer italiano de Il discorso del re

Trailer originale di The King’s Speech (per comprendere la bellezza della versione originale e poter godere della bravura di Colin Firth)

Advertisements