Appena visto il nuovo film di Aronofsky, di nuovo musicato dal grande Clint Mansell, non potevo certo esimermi dal proporne un brano.

Splendidamente impegnato a citare e variare le note e le atmosfere de Il Lago dei Cigni, lo score di Mansell ha l’evocativo potere delle sue opere più riuscite ed emozionanti. Lasciate da parte le intime e folli insicurezze del cuore del Wrestler Mickey Rourke, il compositore si concentra per regalare un tessuto sonoro complesso e sfaccettato, capace di sondare la mente, i sogni e gli incubi di una perfetta Natalie Portman.

Il brano che vi propongo va in questo senso, si tratta infatti di A Swan Song (For Nina), una cavalcata di 6 minuti e mezzo attraverso le desolate steppe della pazzia e le oscure profondità dell’umana fragilità.

Splendido e spiazzante, evocativo e pieno di sorprese, in una parola, Perfetto.

Annunci