Archivi tag: Oscar

OSCAR 2012: The winner is…

Tutto fatto, anche quest’anno il carrozzone è arrivato in città e se ne è andato dopo aver dispensato gioie, dolori e lustrini colorati per tutti.

Al di là dei vincitori e dei vinti, delle polemiche e dei rimpianti, cosa resterà di questa 84° edizione degli Oscar? Più di tutto credo che resteranno, come sempre, dei momenti, istanti lucidissimi di meraviglia cinematografica. I soliti montaggi mozzafiato che immancabilmente inumidiscono gli occhi dei cinefili, l’apertura di Billy Cristal con le sue personalissime parodie dei film candidati (su tutte l’omaggio a The descendants e l’incontro con Ton Cruise),l’ipnotica performance del Cirque du soleil, il solito coinvolgente In memoriam e poi tante piccole grandi perle tra cui cito solamente i commossi discorsi di Octavia Spencer e Meryl Streep.

Dunque senza ulteriori indugi e giri di parole ecco in ordine sparso i premi principali: Continua a leggere

13 commenti

Archiviato in Oscar

THE COVE: Il cinema che…

La prima cosa è che non avrei mai voluto vedere questo film.

La seconda cosa è che devo scavare nei miei ricordi di ragazzo.

Ci sono film che ti fanno scattare qualcosa, qualcosa di fisico intendo. E’ lo stesso meccanismo che mi ha fatto sferrare pugni al nulla come un novello Rocky Balboa, ascoltando Gonna Fly now, o che mi ha relegato ore in cantina per costruire un raffazonato skate con lo scheletro di un vecchio pattino a rotelle, cercando di imitare il Marty McFly di Ritorno al futuro. Ci sono film che ti fanno scattare qualcosa, una voglia, un entusiasmo, un desiderio fisico di fare qualcosa di concreto, The Cove è quel tipo di film. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

FANTASTIC MR. FOX: Grande!

In un primo momento ci si chiede perchè in piena era 3d il regista Wes Anderson abbia deciso di usare un’animazione in stop motion piuttosto bruttina (non all’altezza di Coraline o di Wallace e Gromit tanto per capirci), tutta giocata sull’imperfezione e l’approsimazione.

Superato quel primo, ma fastidioso momento, fortunatamente la storia prende vita e i suoi personaggi con lei, tanto che dopo alcuni minuti si è talmente presi dalle vicende del fantastico signor volpe del titolo, che all’animazione non si pensa nemmeno più. Immerso in un universo di colori caldi e avvolgenti, il racconto di Roald Dahl prende vita e la vicenda di Mr. Fox conquista il cuore. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

DISTRICT 9: Furbino, ma con gusto

District 9 è il classico film nato per farsi amare e ricordare da tutti gli spettatori del globo terracqueo e capiamoci, non c’è proprio nulla male in questo.

A partire dalla messa in scena documentaristica, fino alla furba scelta della location (il Sud Africa e non una grande città americana), il film si destreggia abbastanza prevedibilmente negli angusti ed insidiosi corridoi della fantascienza colta, nata per far riflettere gli spettatori. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Fantasy/Action

UN PROPHETE: Grande Cinema

Con un nerbo ed una messa in scena da far invidia al miglior Martin Scorsese, Un Prophète (nel nostro paese banalizzato in Il Profeta, non sembra ma la sua differenza c’è) si appresta a farsi largo tra spirito e cuore di chi gli vorrà dare un’occasione.

Candidato all’ultima edizione degli Oscar come miglior film straniero, vincitore di ben 9 César e del Gran Premio della giuria a Cannes, si appresta finalmente a giungere nel nostro paese in questo magro e stanco rimasuglio di stagione, appannaggio di solito di pellicole poco interessanti. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

INVICTUS: Lasciatemi sognare

Ingenuo e splendido film, come solo il vero cinema sa essere. Ingenuo nella messa in scena e nella banalità della sua grandezza, forte di una vicenda eccezionale, orchestrata da uomini straordinari.

Forse basterebbero un paio di meravigliose sequenze di puro cinema e un paio di calde,liberatorie lacrime destinate a rigare il viso alla fine dela visione. Invictus è film importante, bellissimo, pronto a marchiare a fuoco la nostra anima, capace di farci cadere in ginocchio per implorarne di più e ancora. Continua a leggere

5 commenti

Archiviato in Uncategorized

BASTARDI SENZA GLORIA: Il Cinema

Il cinema è un Dio e Tarantino è il suo sacerdote.

Tarantino fa cinema, Tarantino ama il cinema, Tarantino è il cinema.

Ad ogni film aggiunge un tassello alla sua personalissima poetica, ricercando fino in fondo l’essenza della realtà, nascosta nel fondo di un’inquadratura. Come Death proof e più di Death proof, Bastardi senza gloria riflette sulla settima arte, attingendo a piene mani dalla tradizione e riportando il mezzo alla sua essenza primordiale. Bastardi senza gloria inizia come un western, per poi diventare dramma ed infine cinema puro. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Capolavoro

THE HURT LOCKER: La Guerra

Ricordo ancora quando conobbi il nome di Kathryn Bigelow, ero un ragazzino che frequentava il liceo, un pomeriggio mi recai in un cinema del centro di Bologna (l’Arcobaleno 1), dove proiettavano Il buio si avvicina.

Ne rimasi folgorato. Due giorni dopo tornai a vederlo, sfinivo amici e parenti raccontando trama e dettagli, soffermandomi soprattutto sull’epico finale. Cercai ed acquistai la colonna sonora dei Tangerine dream e qualche anno dopo a Parigi comprai il poster con Bill Paxton sfracellato dal tir, insomma un capolavoro, personalmente una pellicola epocale, di quelle che ti segnano la vita. Da allora in poi non ho mai tolto gli occhi dal lavoro della Bigelow sognando un altro Il buio si avvicina. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

NON E’ UN PAESE PER VECCHI: Quello che sta arrivando

Quello che sta arrivando non lo puoi fermare…

Al di là della fotografia mozzafiato, delle interpretazioni in stato di grazia e della regia sublime, complici quelle meravigliose e geniali ellissi narrative, Non è un paese per vecchi è un film che parla di morte e di etica, anzi di etica della morte.

Il killer Bardem e lo sceriffo Tommy Lee Jones sono le due facce della stessa medaglia, il bene e il male, due baluardi di un mondo che fu e che va scomparendo, un mondo fatto di regole e principi. Oggi, qui e ora, in questo mondo di plastica e carta straccia, solo il sangue e la morte mantengono la parola data, non esiste scampo, ma solo dolore e buio. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Capolavoro

IL CURIOSO CASO DI BENJAMIN BUTTON: L’infinito

Davvero curiosa la vita di Benjamin Button, una vita scandita da un orologio che funziona al contrario, un orologio costruito da un orologiaio cieco, dolente padre di un figlio che non tornerà più. Curiosa e spesso sfiorata dalla morte, la vita di Benjamin Button, una morte il più delle volte silenziosa e discreta, a volte invece fragorosa e sfacciatamente protagonista.

Il caso domina regnando su tutto, arcigno, magnanimo, severo, imparziale, decretando la fine della carriera di una grande ballerina o la mancata folgorazione di un uomo colpito da un fulmine per ben 7 volte. Sfiorarsi… Come l’uragano che sfiora costantemente la vita di Benjamin, senza abbattersi mai, mentre una madre muore fuori campo e un padre abbandona la propria famiglia in punta di piedi. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

TRA LE NUVOLE: Ottimo

Si chiama Tra le nuvole (in originale Up in the air) ed è l’ultimo meraviglioso film interpretato da un George Clooney in odore di Oscar. Scordatevi le confortevoli e solari commedie in cui un protagonista egocentrico ed egoista scopre il mondo e la bellezza degli esseri umani facendo ammenda attraverso l’amore, qui siamo da tutt’altra parte.

Tra le nuvole comincia con una serie di vere interviste a uomini e donne che hanno veramente perso il lavoro, per continuare con la storia dell’uomo più solo dell’universo, che per lavoro licenzia proprio quelle persone. Si ride, ma le labbra non sono mai distese, ma perennemente contratte in un sorriso forzato. La delusione come compagna fedele, l’amarezza come necessario corollario alla vita, la solitudine come valore imprescindibile della stessa. Un nuovo inizio, il primo giorno della nostra nuova vita. Una vita fatta di filosofia spicciola, benefit illusori e speranze pronte ad infrangersi. Non c’è sosta e pace per chi, come Caronte, è condannato a traghettare le anime dei dannati e se stesso sul fiume infernale Stige. La nostra vita, la nostra nuova vita, parte da qui, dall’accettazione di una condizione senza via d’uscita. La solitudine. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized