Archivi tag: 3D

IMMORTALS: Testosterone e puro mito

Qual è la cosa più bella che vi possa capitare, ovviamente in ambito cinematografico?

Personalmente, esclusa una bella chiacchierata di lavoro con un regista che stimo (sognare non costa nulla), la più bella cosa che mi possa capitare è quella di sedermi in sala per assistere ad un film ritenuto mediocre e rialzarmi entusiasta e felice come un bambino la mattina di Natale.

Questo desiderata calza a pennello ad Immortals, pellicola visivamente abbacinante e più semplicemente emozionante, firmata dall’avaro Tarsem, che fin’ora ci ha regalato solo 3 film in carriera. Prendendo spunto dall’abbagliante magnificenza della mitologia che ha regolarmente abitato la nostra infanzia, Immortals, racconta del coraggio di Teseo, della crudeltà di re Iperione, della morte del Minotauro e della cruentissima guerra tra Zeus e i Titani, scagliandoci di fatto in un mondo di mito, sangue, tenebra e gloria, impossibile da dimenticare. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in 3D, Action, Drama, Fantasy, Mito

LE AVVENTURE DI TIN TIN: Avventurosa nebbia digitale con poco cuore

Dovete proprio perdonarmi, ma non sono di quelli che si sdilinquiscono di fronte alla celebrata tecnica del motion capture. Chiedo di nuovo venia, ma non sono tra coloro che si stracciano le vesti al cospetto dell’odioso Tin Tin, che si sbellicano con le trovate dei Dupont, impazziscono per il barbuto Addock e adorano il fin troppo intelligente, Milù. Insomma, dovete proprio scusarmi, ma non ho per nulla amato Le avventure di Tin Tin.

Rocambolesco, certamente, senza requie e senza pause, nemmeno a dirlo, ma l’ultima fatica di Spielberg pur incuriosendo e facendo divertire, non arriva mai a conquistare il suo pubblico. Al fianco di una messa in scena maniacale, che tocca la perfezione, ma di cui ancora fatico a dare una motivazione concreta, il Tin Tin di Spielberg sbalordisce ma non arriva mai a farci battere davvero il cuore, concentrato com’è a tenere occupata la nostra mente.

Forte di alcune sequenze memorabili, almeno un paio, ma che da sole non fanno certo il film, il lavoro dell’altrove geniale regista, sembra svogliato e senza ispirazione, pronto a meravigliarci con ogni mezzo, ma incapace di far vibrare le corde dell’empatia e di un certo entusiasmo partigiano, che gli è proprio. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in 3D, Animazione, Avventura

THOR: Shakespeare, la fretta e il 3d

Alla fine del post, oltre al solito trailer, trovate un brano tratto dalla colonna sonora. L’idea è quella di mettere in play il brano e poi leggere la recensione. Un modo per entrare dentro al film,  respirandone l’atmosfera… o forse solo un gioco.

Ancora oggi ricordo quando da bambino, impugnavo un bastone da passeggio del nonno, colpivo il terreno con violenza e armato di una coperta come mantello, sognavo di essere il potente Thor, Dio del tuono, figlio di Odino. Di acqua ne è passata tanta sotto i ponti, il sogno di impersonare Thor è lentamente sfumato, fino a svanire e quel bambino è sparito, in parte divorato dalle impacciate sembianze di un adulto sovvrappeso e amante del cinema.

Viste tali premesse, era doveroso per il sottoscritto recarsi nella sala più vicina, inforcare gli odiati occhiali 3d e perdersi tra le possenti braccia del figlio di Odino. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in 3D, Action, Fantasy

L’ORSO YOGHI: Giusta prospettiva, moderate aspettative e il solito 3d

Intanto inviterei tutti quanti a giudicare le cose nella giusta prospettiva.

Nei giorni scorsi, mi è capitato di leggere parole assai taglienti nei riguardi dell’innocuo film di cui si tratta in questo post. Credo che un passo indietro sia necessario. Trovo errato, se non pernicioso, valutare un film come questo in modo assoluto, alla stregua di The Social network o Inception, è chiaro che qui le aspettative vanno ridimensionate, come è chiaro che ci si riferisce ad un altro tipo di pubblico, per certi aspetti addirittura più esigente.

In questo senso, un film come quello di Checco Zalone va valutato in una scala di valori a parte e lo stesso trattamento bisogna riservarlo ai simpatici Yoghi e Bubu. Chiaro che paragonando questo film ad altri colossi, ne verrebbe schiacciato, ma valutato nelle sua sincera e dichiarata prospettiva infantile, può risultare addirittura gradevole.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in 3D, Animazione

TRON LEGACY: Plastica, vintage e lucette al neon

Quando un anno e mezzo fa, ho sentito che la Disney avrebbe fatto uscire un sequel di Tron (classico di nicchia del 1982), un’espressione si è fatta largo nella mia mente: CANNA DEL GAS.

Non è un segreto ormai per nessuno che il cinema annaspa in acque piuttosto agitate, dedicandosi a seguiti improbabili, remake spazzatura e discutibili adattamenti di quasi tutto ciò che prevede un briciolo di originalità, dal videogioco, al fumetto, fino alla recita della parrocchia.

Tron Legacy purtroppo non fa eccezione e ben nascosta sotto la corazza di plastica e luci al neon che lo abbelliscono, la puzza di stantio è forte e prende la bocca dello stomaco. Utilizzando una trama piuttosto sconclusionata, equamente divisa tra la tecnologia spicciola anni ’80, la filosofia da bancarella e la religione più corriva, questo Tron capitolo secondo, delude senza imprimersi nella memoria di chi guarda. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in 3D, Fantasy/Action

LE AVVENTURE DI SAMMY: Grandi bambini e piccoli adulti

Questo è il classico film che il cinefilo medio, magari curatore di un blog, snobba per partito preso.

Non senza una ragione per carità, dopotutto si tratta della solita zuppa di pesce in salsa 3d, ma visto che anche i genitori meritano di sapere se questo Sammy sia adatto o meno al palato dei loro bambini, ecco qui la recensione del film in questione.

Cominciamo col dire che si tratta di una storia ecologista di origine belga e contaminata da molto sentimento. Attenzione però, non ho detto sentimentalismo, infatti il motore primario di Sammy è l’amore. La tartarughina che attraversa mille peripezie per ritrovare l’anima gemella, ricorda, soprattutto nella sua parte finale, una vera e propria schermaglia amorosa, che non sarebbe certo dispiaciuta ad un programma di prima serata, del sabato di Rai1. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in 3D, Animazione

RAPUNZEL: Fiabe, dollari ed altre dimensioni

Cominciamo col dire che Rapunzel, per tematica ed intento, è terribilmente simile al precedente La principessa e il ranocchio, senza però possederne la grazia e lo splendore.

Sarà colpa dell’animazione, che torna ad essere appannaggio della moda digitale, o delle canzoni, decisamente dimenticabili, ma la nuova avventura Disney diverte senza conquistare, graffia senza lasciare alcun segno. La storia della principessa Raperonzolo, dotata di una chioma fluente e magica, intrattiene per tutta la sua durata, senza però lasciare alcun ricordo di se, a parte un paio di sequenze davvero ben riuscite. Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in 3D, Animazione