LA COSA IN CIMA ALLE SCALE

Avete presente il capolavoro della Pixar, Ratatuille? Chi ricorda quel bellissimo film avrà sicuramente presente il personaggio di Ego, vera rivelazione della pellicola. In una splendida scena verso la fine, il critico culinario Ego, parla della vacuità della critica culinaria e di quanto ci sia piu’ vita in un solo piatto da lui recensito, che in tutte le parole da lui scritte in anni di attività.

Quelle parole mi sono venute alla mente guardando il cortometraggio di Michele Torbidoni, giovane ed entusiasta cineasta con una spiccata passione per il genere e un gusto raro per il cinema. Michele mi ha contattato via mail chiedendomi se fossi interessato a visionare il suo lavoro. Be’ l’ho fatto e il risultato mi ha lasciato a bocca aperta.

La cosa in cima alle scale e’ un corto di una ventina di minuti con un gusto veramente raro per la fotografia, il montaggio, il sonoro e la regia,impreziosita da inquadrature mai banali o fini a se stesse. Le interpretazioni per una volta non sono afflitte dal solito provincialismo perniciosamente italiano e la soluzione finale ha il grande pregio di osare e sconfinare in territori raramente battuti dal cinema di casa nostra. Il riferimento e’ ovviamente a tutta quella cinematografia anni ’80, che ha annoverato tra le sue fila nomi come Joe Dante, John Carpenter e Tobe Hooper, anche se qua e la’ si intravedono anche echi dell’Avati de La casa dalle finestre che ridono. Insomma un corto che affonda le sue radici nella terra che lo ha generato, ma che per una volta non si vergogna di sognare in grande.

Ma visto che non e’ un film da reperire in sala e nemmeno lo si può vedere su youtube, cosa c’entra con un sito di critica cinematografica come questo? Semplice, in primis gli faccio mille in bocca al lupo e gli auguro ogni fortuna visto che sta facendo il giro di parecchi festival (NYC Winter Film Festival, Green Bay Film Festival, Foggia Film Festival, Skepto Independent Film Festival Cagliari, Hill County Film Festival, Madrid International Film Festival e altri. In particolare recentemente ha vinto il “Best Narrative Short Award” al “Logan Film Festival”, Utah, US.) e in secondo luogo mi ha ricordato che c’è piu’ vita in questo corto di quanta ce ne sarà mai in tutte le parole che ho scritto e scriverò.

Ogni tanto ricordarlo non può fare che bene.

In bocca al lupo Michele. Di cuore.

Matteo

Per chi volesse saperne di più, questo è il link al sito del progetto.

http://www.lacosaincimaallescale.com/

.

Trailer del corto La cosa in cima alle scale.

.

Clip tratta dal corto La cosa in cima alle scale.

About these ads

3 commenti

Archiviato in Uncategorized

3 risposte a “LA COSA IN CIMA ALLE SCALE

  1. Galavotti Grazia

    IO L’ho visto,bellissimo corto!!

  2. Mi fido di te e dei festival a cui ha partecipato. L’ho messo nei preferiti per ora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...