HOUSSY’S XMAS 2.0: DOCTOR WHO – A CHRISTMAS CAROL

L’idea è quella di fornirvi un calendario dell’avvento, da sfruttare in queste feste. Un post al giorno per 24 giorni, pubblicato allo scoccare della mezzanotte. La selezione delle pellicole è piuttosto atipica, ma soprattutto arbitraria. Dalla commedia al dramma, passando per la tv e l’animazione, senza però scordare quei film che , anche se non strettamente a tema natalizio, hanno da sempre scandito il periodo delle feste, o più semplicemente rappresentano un nostalgico ricordo a cui attaccarsi pervicacemente.

Lo confesso, scegliere l’ultimo tassello di questo viaggio è stato semplice, anzi devo ammettere, che mentre mi accingevo a preparare i bagagli, per così dire, avevo già in testa la mia destinazione.

Per i profani, ogni stagione del Doctor Who è preceduta da una puntata speciale di Natale, una succulenta anteprima, di solito slegata da qualsiasi contesto, che anticipa temi, atmosfere e a volte protagonisti, della serie vera e propria che seguirà a breve. Nessuna serie televisiva mi ha mai commosso, emozionato e scosso come il Doctor Who, era quindi opinabile ed indispensabile da parte mia sdebitarmi e dedicare al mitico ed amatissimo Dottore la visione della vigilia di Natale.

Dato per scontato che ogni singolo episodio meriterebbe la vostra considerazione e soprattutto quelli natalizi sarebbero felici destinatari della vostra stima, devo ammettere che tra tutti, il mio amore incondizionato va ad una particolarissima interpretazione del Canto di Natale, che precede la sesta serie.

Complici due special guest d’eccezione come Michael Gambon e soprattutto l’angelica Katherine Jenkins, il Canto di Natale del Doctor Who apre una frattura non solo nello spazio tempo, ma anche nei nostri cuori. Fantasioso, pieno di spunti, trovate e suggestioni, il Dottore si fa largo nell’anima stessa del Natale usando come mezzo potentissimo e sublime, la poesia.

La voce della Jenkins, il Natale, un manipolo di squali e la Londra di un tempo che fu e che sarà, si mescolano tra le pieghe del tempo piegato dal Dottore, riportando alla luce il vero spirito della festa più magica di tutte, mostrandoci un’umanità e una compassione, talmente straziante da lacerare il cuore.

Doctor Who, la miglior serie televisiva di sempre, attraverso le sue numerose incarnazioni ha dato un significato nuovo alla parola uomo, nuova luce alla parola donna e nuova dignità e senso a quella nube oscura ed impenetrabile che chiamiamo futuro.

.

About these ads

Lascia un commento

Archiviato in XMas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...